Art for Pride

L’ARTE E L’ORGOGLIO, A SUPPORTO DELLA COMUNITÀ LGBTQIA+

Con l’ edizione 2022 del Milano Pride, nasce il progetto Art for Pride.

Il Milano Pride inviterà ogni anno  un* o più artist*,  il cui lavoro indaghi le tematiche LGBTQIA+, a produrre un’opera in edizione limitata da dedicare al Pride, di cui alcune copie saranno omaggiate ai presentatori dell’evento finale, che si spendono per la nostra causa e sempre a titolo gratuito prestano la propria opera a servizio del Milano Pride e della comunità. 

2022 | Love History | Nicolò Bruno

Per la prima edizione è stato invitato l’artista Nicolò Bruno che ha realizzato l’opera Love History, una xilografia realizzata rielaborando un dipinto dell’artista datato 2008. Il lavoro fa parte di Love Story: una serie di dipinti riguardanti l’amore e l’omosessualità.

Il titolo del progetto è tratto dall’opera letteraria di Jonathan Ned Katz: Love Stories, Sex between Men before Homosexuality. Il libro racconta le storie di differenti relazioni tra uomini in un mondo (quello americano dei primi ‘900) in cui termini quali omosessuale o eterosessuale non erano stati ancora coniati mettendo in luce tutta la difficoltà di questi personaggi nel riuscire a comprendere completamente il loro amore, nel dare una definizione chiara alle loro relazioni.
Partendo da questi presupposti, l’artista ha iniziato a collezionare fotografie d’epoca ritraenti alcune coppie di uomini in posa. Sono uomini che si abbracciano, che si baciano, che si scambiano carezze ed effusioni, in questo archivio di immagini alcune coppie potrebbero esser gay, altre no, ma quello che permane di queste immagini è l’affetto e l’amore che traspare tra questi uomini.

La stampa Love History è una xilografia a 4 matrici. Ogni matrice è stata incisa a laser, inchiostrata manualmente con un colore differente (rosa, blu, giallo e nero) e stampata a mano grazie all’ausilio di un torchio. L’opera è stata realizzata grazie al supporto tecnico di Gianluca Craca, stampatore specializzato con base a Milano, e grazie al Libreria Noi, che ha messo a disposizione i propri spazi per poter lavorare.

Nicolò Bruno

Dal 2013 Nicolò collabora con MilanoPride, il principale evento LGBTQIA+ di Milano per cui ha sviluppato il celebre logo. Negli stessi anni si trasferisce in Svizzera, dove intraprende il Master in Visual Communication and Iconic Research presso la FHNW di Basilea.
Nel 2014 partecipa alla residenza per Pittori “Painting Practices” presso Villa Gorgo a Nogaredo al Torre, curata da Andrea Bruciati.
Nel 2015 conosce Nicoletta Fiorucci e Milovan Farronato e incomincia una collaborazione con il Fiorucci Art Trust di Londra e ne diventa presto il designer di rifermento.
Nel 2020 inizia la sua collaborazione con la galleria Massimo Ligreggi di Catania e viene invitato alla residenza internazionale MACC presso Calasetta, Sardegna dove rimane bloccato a causa della quarantena da COVID 19. Durante quest’esperienza assieme al direttore del museo MACC Efisio Carbone, sviluppa un progetto che Nicolò definisce “Time Specific”: una bandiera che simboleggi la resistenza dei luoghi di cultura durante questo periodo di instabilità.
Oggi Nicolò vive tra le città di Basilea e Milano. Il suo lavoro è presente in diverse collezioni internazionali e alcune istituzioni museali.